Autore Topic: 27/01/17 Chernobyl: Si progetta nuovo impianto stoccaggio rifiuti radioattivi  (Letto 1260 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Administrator

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.557
    • Mostra profilo
    • MONDO in CAMMINO
    • E-mail
A Chernobyl si progetta di aprire un altro impianto di stoccaggio per il combustibile nucleare esaurito
Traduzione senza commenti di ProgettoHumus da http://www.pravda.ru



La costruzione del nuovo impianto di stoccaggio per il combustibile nucleare esaurito alla centrale atomica di Chernobyl (CNPP), verrà avviata a partire dalla metà del 2018.
Così hanno dichiarato i funzionari dell’Agenzia di Stato per la gestione della “Zona di esclusione”, nel corso di un’ intervista all’agenzia di stampa ucraina Unian.

Gli storage esistenti sono già pieni per il 97% e nei prossimi dieci anni di attività sul sito, si prevede di trasferire il combustibile nucleare esaurito verso il nuovo impianto di stoccaggio per mantenerlo in sicurezza per almeno cento anni.

Il finanziamento di questo nuovo progetto verrà effettuato attraverso un “conto per la sicurezza nucleare”. Il progetto, secondo fonti della TASS, è valutato per 400 milioni di euro.

La parte russa esprime preoccupazione per la realizzazione di questo nuovo impianto.
L’ambasciatore alle Nazioni Unite, Vitaly Churkin, ha scritto una lettera al Segretario Generale Ban Ki-moon, la scorsa primavera. Nel documento, il funzionario esprimeva le proprie osservazioni.
“La capacità del nuovo impianto di stoccaggio, così come dicono gli esperti, supera notevolmente le esigenze dell’Ucraina. Sembra che si stiano preparando delle infrastrutture per lo smaltimento delle scorie nucleari straniere. In altre parole, le autorità ucraine hanno deciso di trasformare il Paese in una discarica nucleare”, diceva la lettera.

Secondo gli studiosi i rischi connessi alle radiazioni di Chernobyl sono ancora alti, trent’anni dopo il disastro.
Il decadimento della contaminazione potrebbe impiegare anche migliaia di anni e parlare di Chernobyl come posto sicuro adesso è solo finzione. La natura non “digerirà” le radiazioni così in fretta come previsto.


L'attuale impianto di stoccaggio dei rifiuti solidi radioattivi


L'attuale impianto di stoccaggio dei rifiuti liquidi radioattivi


Novembre 2016: Il presidente ucraino, Poroshenko, inaugura il Nuovo Sarcofago sopra il reattore n.4 distrutto della centrale di Chernobyl

APERTO IL TESSERAMENTO 2017 A MONDO in CAMMINO [clicca qui]
« Ultima modifica: 06 Feb 17, 17:00:03 pm da Administrator »